L'eucaristia amata e adorata, fatta centro della vita sacerdotale di un prete, che apriva la giornata con una prolungata sosta silenziosa davanti al tabernacolo, e della comunità parrocchiale che egli vuole vivificare; l'eucaristia alimento della fede e della vita interiore e sostegno delle opere di evangelizzazione dell'ambiente e di testimonianza cristiana: ecco l'incitamento che si ricava dalla lettura di questo volume, dove vengono proposte le tracce di preghiera e di metditazione che il servo di Dio, Marcello Labor, proponeva settimanalmente ad un gruppo di anime di vita apostolica, chiamate "Lampade viventi", nella Cattedrale di San Giusto, ove fu parroco dall'autunno del 1948 al 1953, amato e venerato non solo dai suoi fedeli, ma anche da un largo stuolo di cittadini.

Vittorio Cian, curatore della pubblicazione, è sacerdote appartenente alla Diocesi di Trieste. Laureato in Sacra Liturgia presso il Pontificio Istituto Liturgico di Sant'Anselmo di Roma, è docente di liturgia e di teologia dogmatica presso l'istituto di scienze religiose della Diocesi di Trieste; cancelliere vescovile nella curia della stessa diocesi, ha pubblicato diversi articoli su alcune riviste di natura liturgica, pastorale e spirituale.

Questo sito utilizza cookie, proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più.